Cenni storici

L’autolettiga Mesolcina e Calanca, viene fondata verso la fine del 1961.
La necessità di dotare le due valli di un servizio di soccorso, servizio che per oltre 40 anni era stato svolto dalla Croce Verde di Bellinzona, con dei tempi di attesa a volte anche molto lunghi, nasceva dal sempre crescente numero di pazienti che necessitavano di essere trasportati. In quegli anni infatti, il traffico automobilistico iniziava a intensificarsi anche nelle nostre regioni: la Mesolcina, terra di collegamento tra nord e sud delle Alpi, era teatro di numerosi incidenti stradali gravi.
Nel 1971, a  seguito dell’apertura della galleria autostradale del San Bernardino, oltre all’ambulanza situata a Roveredo, si rese necessario dotare anche l’alta valle di un’ambulanza: essa fu stazionata a Mesocco.

Nei primi vent’anni di attività, e precisamente fino al 1980, anno in cui entrava in vigore la legge cantonale sul sussidiamento dei servizi ambulanza,  l’ente moesano non ebbe vita facile. Come tutte le istituzioni basate sul volontariato, anche l’Autolettiga Mesolcina e Calanca doveva fare i conti con una cronica mancanza di personale. Erano specialmente i militi autisti che dovevano sottoporsi a turni estenuanti per garantire una copertura continua del territorio.

I volontari che prestavano servizio, oltre alla formazione di samaritano, ricevevano un’istruzione sommaria da parte dal medico dell’ente. Fu solo nel 1990 che venne organizzato in Mesolcina il primo corso Soccorritori volontari d'ambulanza, in collaborazione con la Croce Verde di Bellinzona. Questa formazione portò ad un notevole miglioramento della qualità delle prestazioni offerte agli abitanti del Moesano.

Nel 1993, il Servizio Ambulanza del Moesano diventa membro della Federazione Cantonale Ticinese Servizi Ambulanza e nel 1994, con l’attivazione della Centrale Ticino Soccorso 144, anche l’ente Moesano fa capo a tale centrale per il coordinamento degli interventi.

Nel 2001, a seguito del grave incidente avvenuto nella galleria del Gottardo, che ha reso necessaria la deviazione di tutto il traffico attraverso la Mesolcina, il Cantone dei Grigioni ha stipulato una convenzione con il Canton Ticino relativamente all’estensione della copertura in caso di incidente maggiore sino alla galleria del San Bernardino.

Nel 2003 il Servizio Ambulanza del Moesano ottiene la certificazione di Servizio di qualità riconosciuto dall’Interassociazione Svizzera di Salvataggio (IAS).

Nel 2006 il Servizio Ambulanza del Moesano, grazie ad un contributo del Patenschaft, si fa promotore di dotare ogni veicolo privato dei medici attivi nel Moesano con segnali prioritari per far fronte alle urgenze sul territorio in modo adeguato e con più sicurezza.

Nel 2009 si ottiene il rinnovo della certificazione di Servizio di qualità IAS.